Chi sono



CALOGERO SCRIVANO





Di origini Siciliane, fin da piccolo dimostra una spiccata propensione per l’arte, in particolare nel disegno e nella pittura in genere, coltivata già nell’ adolescenza e perfezionati attraverso gli Studi d’Arte, nonchè la partecipazione a diverse collettive ed estemporanee  e la collaborazione ed il confronto con  vari colleghi  Artisti, Scultori e Pittori, Ritrattisti e "Macchiaioli".
La vita però l’ha portato a trovarsi a lavorare in un ambiti completamente diversi (finanza e servizi) ma la pittura è rimasta sempre un punto di riferimento, ripresa sempre con metodo costante fino ad oggi.
Per qualche anno ha vissuto all’ Impruneta (FI) nella campagna Toscana, luogo che ha sollecitato la sua ispirazione.
Il suo stile ha una singolare e originale consonanza con l’impressionismo, egli dipinge preferibilmente all’aperto , e si riferisce generalmente a ricordi o a cose che vede esprimendosi con numerose tonalità di colori. Si può dire che “nel” Colore, nella sua esposizione in tonalità, contrasti, luminescenze, opacità, sfumature, Scrivano da prova di conoscere non solo la tecnica ma anche la poesia.
Le sue tele giungono ad alti livelli estetici proprio perché l’ispirazione è sostenuta dalla competenza operativa, e questa, a sua volta, è mezzo, strumento attraverso cui concretizza la sua immaginazione...

Testo tratto parzialmente da un articolo della critica d'arte Sig.ra Sonia Salsi

Nessun commento:

Posta un commento